La mia Casa di Strega

Quante volte, guardando fotografie o film, ci siamo innamorati di una casa, di una stanza o di un semplice dettaglio? La casa si sa, riflette l’animo di chi la vive, contiene l’essenza di chi la respira. È il rifugio di ognuno di noi, dove amore e sicurezza ci avvolgono in un abbraccio.
Ogni casa è accogliente e piacevole, ma una strega presta attenzione a cose a cui le altre persone non fanno caso. Ovviamente lo stile è personale ed è normale che non tutte le streghe apprezzino la stessa linea di arredamento.
Personalmente amo lo stile rustico. Pietre a vista, travi, mobili di legno massiccio, sono tutti elementi della casa che vorrei. Mi fa sentire più vicina a quelli che erano i nostri antenati e alla natura stessa.
Ma ora vi invito ad entrare nella mia casa che vorrei, quella che secondo me sarebbe una perfetta casa della strega.

LA CASA
Mi piace molto lo stile rustico, quindi basta che siano visibili legno e pietra. Sarebbe fantastico avere una sorta di torretta (vado matta per i castelli), e magari una pianta rampicante che ricopre la facciata. Dove? In riva ad un lago, circondata dalle montagne o ai confini di un bosco.


IL GIARDINO
Essenziale per ogni strega. Poter coltivare le erbe che verranno usate per decorare l’altare o nei nostri incantesimi è un’emozione molto forte e soprattutto carica di potere. Nel giardino, oltre alle erbe, mi piacerebbe avere almeno uno degli alberi sacri, sarebbe perfetto un gazebo, una piccola fontana di pietra e un focolare interrato. Non può mancare l’angolo delle fate. Non dimentichiamoci l’orto, altro modo per far nostra l’energia della natura.



L’ENTRATA
Adoro quelle case con una grande veranda o porticato. Un angolo per sedersi con gli amici e godersi le notti estive, vasi di fiori e piante, fili di luci per illuminare la notte. La porta d’entrata rigorosamente viola, perché si sa, dietro ogni porta viola vive una strega.

LA CUCINA
La cucina per me perfetta sarebbe una cucina moderna rivisitata in stile rustico.
Il bancone di legno grezzo, lavandino di ceramica bianca, paioli di rame. Forno e microonde incassati in una parete di pietra. Una credenza e tavolo da pranzo in legno massiccio. Il tocco finale sarebbe una stufa vintage, o un caminetto.

IL SALOTTO
Accogliente. Deve dare la sensazione di essere abbracciato, ma allo stesso tempo devi poterti rilassare e respirare. Un incrocio fra stile bohèmienne e shabby chic, con un tocco di rustico. Colori chiari e leggeri che si scontrano con toni vivaci, senza mai stancare l’occhio e lo spirito.


LA CAMERA DA LETTO
In camera è necessario, almeno per me, permettere alla mente di rilassarsi. Appena metto piede in questa stanza devo sentire il cervello tirare un sospiro di sollievo. Colori chiari e pastello. Fili di luce per creare l’atmosfera la notte. Una grande finestra con appesi dei fili di cristalli, immaginate la mattina che giochi di luce si posso creare con i raggi del sole.

IL BAGNO
Più che il bagno, è la vasca da bagno a cui dobbiamo prestare attenzione. È l’elemento essenziale della pratica di purificazione più elementare, e scegliere una comoda vasca da bagno è importante. La posizionerei davanti alla finestra, in modo da poter guardar fuori per godermi la luna, la pioggia o una splendida giornata di sole. Molte piante e candele. Sarebbe un sogno avere anche una doccia di pietre.

LA STANZA DELLA MAGIA
Ultima, ma non per importanza, la stanza della nostra magia. È vero che la casa è nostra e che dovremmo essere liberi di mettere l’altare dove vogliamo, ma per quanto mi riguarda, l’altare è una cosa intima e privata, e non voglio che chiunque entri in casa mia possa vederlo. In questa stanza predisporrei un cerchio a simboleggiare il cerchio magico che si evoca durante i rituali, al suo interno l’altare (ovviamente rivolto ad est). Questa stanza sarà una sorta di magazzino per tutto l’occorrente magico, quindi ci sarà un angolo per far essiccare le erbe, un tavolo per preparare sacchettini e incantesimi. Una libreria che contiene il nostro sapere, un leggio con il libro delle ombre. Dei bauli o delle vecchie cassettiere serviranno a riporre candele e altri oggetti magici.



GLI OGGETTI

Non li ho nominati prima, ma ogni angolo della casa sarà tempestato di piante, candele e incensi. Cristalli appesi alle finestre, le campanelle che si muovono al vento. Simboli della luna e della natura dovranno essere ricorrenti. Lampade di sale rosa per dare sempre quell’atmosfera romantica e specchi. Grandi finestre per sfruttare al massimo la luce del sole e della luna.


Siamo giunti alla fine di questa visita virtuale. Spero che abbiate apprezzato e di essere riuscita a farvi pensare almeno un volta “wow! questo lo voglio anche io!“. Consapevole che mai riuscirò ad avere una casa che nemmeno s’avvicina a quella che vi ho appena descritto, mi metto il cuore in pace e mi accontento di ciò che posso avere e creare.
Ora tocca a voi raccontarmi come dev’essere la vostra perfetta casa da strega!

Lascia un commento